giovedì 15 agosto 2013

L'Agente Speciale Biscia Dorata e il Paradiso Terrestre 4 cap









“Io non mi trasferisco da nessuna parte. Sono qui da tanti di quegli anni che… ti ricordi, amore, quando ci siamo sposati e abbiamo fatto il rinfresco qui nella pozza? Abbiamo sempre trovato cibo in abbondanza e abbiamo deciso di creare qui la nostra tana e la nostra famiglia. Io non muovo una sola squama da questo posto, chiaro?” Nonna pesce non si smosse di un centimetro e Nonno Buzza si agitò, come al solito.
“Come devo fare per farti ragionare, donna!”
“Non ti rivolgere così a me, sai? Io non sono una donna, sono un pesce!”
“Ma dai, era per dire, il pericolo è reale, dobbiamo andarcene o tutti i nostri nipotini moriranno seccati!”
“Seccati?”
“Seccati, seccati! Come baccalà!”
“Oh mamma, che brutta immagine! Se davvero hai ragione, come si fa? Eh? Come possiamo fare a raggiungere il lago? Io non ce la faccio a saltare così lontano!” La nonna pesce era in pieno panico, nuotava avanti e indietro, fregandosi le pinne sul grembiulino da cucina.
“Gambero è andato a chiamare Biscia Dorata”