giovedì 22 agosto 2013

L'Agente Speciale Biscia Dorata e il Paradiso Terrestre 6 cap




“Andiamo Gambero, portami dalla famiglia di pesciolini: non c’è un minuto da perdere!”
I due nuotarono velocemente lungo il fosso fino alla pozza. Biscia Dorata esaminò tutta la zona e dovette convenire che il pericolo era ancora più grave di quanto avesse ipotizzato. Il livello dell’acqua del fosso in generale era calato di molto, ma l’arsura stava cancellando la pozza dove vivevano tutti quei pesciolini. Bisognava fare qualcosa e in fretta.
“Buongiorno, io sono l’Agente Speciale Biscia Dorata” si presentò.
“Signor Agente Speciale, che piacere, ho sentito tanto parlare di lei, grazie per essere venuto fin qui” rispose Nonno Buzza emozionato.
“Signor Biscia, buongiorno, volevo dirle che lei… lei è bellissimo! Hem, gradisce qualche stuzzichino alle alghe fritte?” Nonna pesciolino imbandì in quattro e quattr’otto un tavolo pieno di cibo.
“Grazie signora, grazie, magari dopo aver risolto il vostro problema. Adesso fatemi pensare al da farsi”.
Biscia Dorata scivolò lungo la pozza, attraversandola un paio di volte. Raggiunse il lago vicino e concluse anch’egli che l’unica soluzione possibile era traslocarvi la famiglia intera.
“Quanti siete?” Chiese Biscia Dorata a Nonno Buzza.
“Tutti? Compresi figli e nipoti… settecentoundici”
“Cooosa? Così Tanti? E come fate a vivere in uno spazio così ristretto tutti insieme? Non litigate mai?”
“Quasi mai, sa, noi pesci siamo piuttosto taciturni”.