venerdì 9 agosto 2013

L'Agente Speciale Biscia Dorata e il Paradiso Terrestre 2 cap

“Il caldo è quello dell’estate scorsa ma questa primavera ha piovuto troppo poco. Il livello dell’acqua del fosso sta diminuendo giorno per giorno. Ho paura che tra qualche settimana non avremo più spazio per muoverci e…”
“E cosa nonno?”
“Niente piccolo, erano pensieri ad alta voce. Ora finisco la mia storia, poi ce ne andiamo tutti a dormire. Va bene?”
“Sì nonno, dai, continua la storia!” guizzarono per aria i pesciolini dall’entusiasmo.
Nonno Buzza era preoccupato davvero, da tempo ormai segnava con un legnetto il livello dell’acqua del fosso, che ogni giorno diminuiva a vista d’occhio.
“Devo escogitare qualcosa per far sì che arrivi un bell’acquazzone, in modo da stare tranquilli fino al prossimo inverno. Sì, ma come si fa a far piovere?” il nonno pesce nuotava avanti e indietro, pensando e ripensando al problema che stava affliggendo la sua famiglia.
Una mattina nonno Buzza si accorse con terrore che il livello dell’acqua era sceso al punto tale da creare una pozza distaccata dal resto del fosso: la loro casa era isolata!”
“Aiuto! Siamo isolati!” Nonno Buzza sparse subito la notizia nella pozza.
“Hei nonno, la pianti di fare tutto questo baccano? Ieri sera sono andato a ballare in darsena, ho un sonno tremendo: non urlare per favore!”
“Gambero non capisci la gravità della cosa? Siamo isolati! Isolati dal resto del fosso!”